Progetti

Il nostro progetto denominato “SEMI DI LIBERTA’” si pone l’obiettivo di rafforzare l’integrazione sociale delle persone “in esecuzione penale esterna” attraverso l’implementazione di azioni integrate all’orientamento, alla formazione e all’accompagnamento lavorativo.
In particolare, nell’ultimo decennio si è sempre più identificato nel lavoro, lo strumento principale su cui fondare il percorso rieducativo e riabilitativo del trattamento, a questo proposito la letteratura dimostra come le persone in esecuzione penale sono descritte come personalità antisociali.
Il disturbo antisociale di personalità è un disturbo di personalità caratterizzato dal disprezzo patologico del soggetto per le regole e le leggi della società, da comportamento impulsivo, dall’incapacità di assumersi responsabilità e dall’indifferenza nei confronti dei sentimenti altrui.
Il dato psicodinamico fondamentale è la mancanza del senso di colpa o del rimorso, con la mancanza di rispetto delle regole sociali e dei sentimenti altrui.
Nel progetto è intenzione degli attori favorire l’interazione tra la rete istituzionale dei servizi penitenziari, sociali, sanitari, del lavoro e della formazione con le reti del Terzo settore e dell’imprenditoria, quali attori fondamentali dell’intero sistema socio-lavorativo.
In tal senso, il lavoro e la formazione risultano una finestra sul mondo che attenua la sofferenza della pena e l’esperienza della reclusione.